Niente Amore ai tempi del coronavirus

Un bel problema per i single, le coppie non conviventi e per le relazioni tra amanti. A causa dei nuovi divieti sono tante le coppie che si trovano a vivere un “amore a distanza” loro malgrado.

Ma insoliti casi si sono verificati anche tra coniugi: dopo mal di testa e ciclo, scoppiano i casi di prevenzione di coronavirus da parte delle casalinghe verso mariti non troppo sexy. Per non parlare della distanza obbligatoria di un metro, anch’essa applicata con una certa celerità nei confronti del compagno poco prestante: emarginato sul divano.

I mariti, altamente contrariati, hanno richiesto a gran voce delucidazioni dal governo se avere rapporti sessuali sia possibile e se rappresenti un rischio.

A rispondere  è Massimo Andreoni, ordinario di Malattie infettive all’università Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della SIMIT.

Di fatto il medico chiarisce che non ci sono prove che il Covid19 sia presente nelle secrezioni vaginali o nel liquido spermativo. Invece risiede nelle secrezioni delle vie aeree superiori.

Il Coronavirus è un virus respiratorio e sappiamo che il contagio avviene primariamente attraverso la saliva e in particolare le goccioline che vengono espulse attraverso il respiro delle persone infette, ancor più la tosse e gli starnuti.

Morale della questione: per non contrarre il virus è sufficiente praticare rapporti sessuali senza amore: niente baci, coccole e paroline dolci sussurrate all’orecchio del partner.

Dalla Comunità Gay

Non si batte più un chiodo su Grindr, comunità gay in profonda profonda tristezza. Gay single nervosissimi e intrattabili.

Epilogo

Ricordate italiani: è per il bene della nazione. State a casa e fatevi 2 balle così.

ecomostro

Combatto per la gioia del lettore, trapassando le infide insidie della scrittura e crogiolandomi in un finale agrodolce.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.