Patente B : guide obbligatorie ennesima schifezza italiana

Come i più fortunati di voi già sapranno, il 2 maggio 2012 è partito, per effetto del decreto del ministero dei Trasporti del 20 aprile 2012, il nuovo obbligo per i candidati alla patente B: di fare almeno 6 ore di guida presso un’autoscuola con istruttore abilitato ed autorizzato.

Le nuove fulgide ore, inoltre, non saranno di “semplice” guida, ma dovranno essere svolte in queste modalità:

  • 2 ore di guida in condizioni di visione notturna
  • 2 ore di guida su strade urbane
  • 2 ore di guida su autostrade

Se leggendo queste poche righe state pensando che ve lo stanno mettendo dietro, a quel servizio, nel sedere, in quel posto, ancora una volta ebbene : credo proprio che abbiate ragione. Secondo l’opinione di chi scrive si tratta dell’ennesimo trucco ciuccia-soldi rivolto a tutti quegli italiani che, facendo due conti, si sono accorti che la scuola guida è una grande cazzata.

ecco come mi sento grazie a questo nuovo decretoNon voglio iniziare contestando alcune delle norme già vigenti, difficilmente giustificabili, come il fatto che solo qualcuno con una differenza d’età di almeno 10 anni possa fare da istruttore per le guide pratiche, giacchè un corso completo alla scuola guida dura pochi mesi.

Escludendo così parenti prossimi con tempo libero e tirando in ballo i genitori che lavorano, costringendo il 18enne di turno a ripiegare sulla scuola guida. In ogni caso a nessuno occorrerebbe più di due anni per imparare a portare la macchina alla perfezione.

Non voglio nemmeno contestare il fatto che questa norma si riferisce solo alla patente B classica e non a quella speciale. Nemmeno scriverò che non hanno preso nessun provvedimento simile per la patente A, quella delle moto (per le quali abbiamo una percentuale di incidenti decisamente superiore, ma la scuola guida non può lucrarci).

Ho assolutamente voglia, invece, di rispondere a qualcuno che ha una buona (chissà come mai) opinione su questo obbligo ed anche delle ottime ragioni per giustificarlo. Mi riferisco all’articolo scritto su “patente.it”.  Eccovi un estratto :

L’opinione di patente.it (VENDUTI)

L’obbligo delle guide rappresenta un bel traguardo per le autoscuole, che vedono finalmente riconosciuto in concreto il loro ruolo centrale nella formazione del conducente.

C’è chi brontola che le ore di guida sono poche, e chi invece dice che sono troppe e che comportano ulteriori spese per le famiglie. Alcuni si chiedono se in questo momento di forte crisi economica ci fosse proprio bisogno di un tale cambiamento, e noi diciamo di “sì”.
“Sì” perché il decreto che segna la svolta imponendo questo nuovo obbligo è uscito in questi giorni, ma è in realtà frutto di una decisione presa quasi due anni fa, con la legge 120/2010, una legge importante fatta per aumentare la sicurezza stradale operando su più fronti: controlli più frequenti su strada, formazione più intensa e frequente sui conducenti, severità maggiore nei confronti di chi sgarra.

Non dimentichiamoci che gli incidenti producono feriti e morti e incidono sulla spesa pubblica in modo allarmante e che i legislatori italiani sono chiamati a elaborare regole più severe per invertire la tendenza, in ciò sollecitati dall’UE. Non era scontato che fossero le autoscuole a rivestire il ruolo centrale nella formazione dei conducenti, ed invece adesso lo diventerà, grazie a questo “paletto” imposto a tutti quelli che vogliono guidare un’autovettura. Il merito è delle associazioni delle autoscuole che hanno difeso gli interessi della categoria nelle sedi istituzionali, con professionalità e rigore.” link articolo completo

L’opinione di Ecomostro

Stra-venduti. Quando mai s’è visto che per aumentare la praticità dei candidati fosse necessario imporre l’obbligo di prepararsi a pagamento. Vorrei far presente che per determinare l’idoneità di una persona a mettersi alla guida di un veivolo vi è un apposito esame, pensato appositamente per questo. Altrimenti tanto vale togliere l’esame e fare solo guide a pagamento. Vuoi più sicurezza, candidati più preparati? Allora rendi l’esame pratico più difficile. Oppure scomponilo in più sessioni per fare diversi tipi di prova (notturna, tangenziale,etc..).

Insomma, il problema della sicurezza si può risolvere in 300.000 modi diversi, più sensati e meno antieconomici. Non voglio nemmeno accennare alla banalità del fatto che dopo l’esame, il promosso di turno continua a guidare, dunque la sua praticità con la macchina aumenta e ci prende maggiormente la mano.

La necessità di assegnare delle guide a pagamento è del tutto infondata. La verità è che la gente, ancora una volta, dovrebbe stare attenta e difendere i propri interessi dalla categoria , nelle sedi istituzionali, con professionalità e rigore (e con qualche bomba a mano).

Posso solo concludere sperando che qualcuno, chiunque, faccia qualcosa. Io la patente l’ho già presa per mia fortuna, ho scritto questo articolo e, sinceramente, non farò nient’altro. Auguri…

ecomostro

Combatto per la gioia del lettore, trapassando le infide insidie della scrittura e crogiolandomi in un finale agrodolce.

18 pensieri riguardo “Patente B : guide obbligatorie ennesima schifezza italiana

  • 15 Maggio 2013 in 09:12
    Permalink

    dovrebbero mettere una patente e un corso obbligatorio anche per chi scriva certe cazzate ai limiti della denuncia di querela. se non si nemmeno di cosa si parla non fate i falsi moralisti. sulla strada si muore e si vorrebbe risparmiare. quando ti morirà qualcuno di caro per colpa magari di qualche altro che non aveva mai guidato in autostrada e ha commesso una cazzata ne riparliamo. certi blog dovrebbero proprio chiuderli. purtroppo la libertà è di tutti anche …

    Risposta
    • 16 Maggio 2013 in 10:05
      Permalink

      Ma caro mon petit chiot, io temo che tu non abbia letto tutto l’articolo. Non è di sicurezza alla guida che stiamo parlando, ma del fatto che oggi non è più possibile andare a fare le guide con nostro padre (che era gratis) ma con un tizio che dobbiamo pagare, tutto qui. Il numero di guide che si fanno resta pressocchè lo stesso, ovvero un numero sufficiente a permetterti di guidare per passare l’esame. Se vuoi più sicurezza, rendi l’esame più difficile in modo da costringere i neo patentati a fare più guide con i genitori….

      Risposta
      • 17 Ottobre 2013 in 14:02
        Permalink

        Sig. Ecomostro, infatti l’esame di guida è cambiato ed ora è molto più difficile di un tempo.

        Risposta
        • 24 Ottobre 2013 in 17:35
          Permalink

          Questo è bene, ely, ed attendo che oltre a questo rimuovano l’obbligo dell’istruttore con le guide obbligatorie (che poi sarebbe la schifezza di cui parla l’articolo). Lei cosa ne pensa?

          Risposta
      • 26 Maggio 2017 in 16:36
        Permalink

        IL PROBLEMA E’ CHE SE SI IMPARA A GUIDARE SOLO CON IL PADRE LA MADRE, IL FRATELLO O AMICO DI TURNO SI APPRENDONO NOZIONI BUONE E BRUTTE ABITUDINI CHE PEGGIORERANNO NEL TEMPO. LE GUIDE FATTE DA PERSONALE ALTAMENTE QUALIFICATO FANNO SI CHE L’ALLIEVO VENGA INDIRIZZATO A UN COMPORTAMENTE CORRETTO SIN DALL’INIZIO. QUINDI PRIMA DI DARE ADDOSSO A CERTE CATEGORIE DI LAVORATORI DOVRESTI CHIEDERTI SE QUANDO UN TUO FIGLIO RIMANE CONVOLTO IN UN GRAVE INCIDENTE PERCHE’ CHI GUIDAVA LO FACEVA CON UNA SOLA MANO OPPURE PERCHE’ ALLO STOP RALLENTA SOLTANTO E SI IMMETTE O ALTRI MILLE ESEMPI, DOPO TUTTI A PARLARE DI SICUREZZA. ACCENDERE IL CERVELLO PRIMA DI PARLARE E SPARLARE SOLO PER RICEVERE ATTENZIONI

        Risposta
        • 28 Maggio 2017 in 13:14
          Permalink

          MA che gentile! Ci tieni proprio tanto ai sold ehm alla SICUREZZA. Mi chiedo cosa lo facciano a fare il manuale di guida, giacchè SOLO l’istruttore autorizzato e qualificato è il massimo detentore della somma saggezza di guida. Resta la questione principale però: perchè guide OBBLIGATORIE? Se l’allievo fa da autodidatta e prende la cattiva abitudine di non guardare nello specchietto retrovisore prima di partire, per esempio, allora BOCCIATELO all’esame. Se prende la cattiva abitudine di tenere le mani alle 11:27 allora bocciatelo all’esame. Sinceramente non lo ricordavo così difficile l’esame. Sig. Istruttore mi può spiegare perchè la pantente A invece, lo stesso cittadino, può far tutto da solo? Non è perchè con le moto non ci potete lucrare? Non hanno ancora inventato la moto a doppio sterzo?

          Risposta
          • 11 Settembre 2018 in 08:55
            Permalink

            mi trovi del tutto d’accordo.. é l’ennesima schifezza per spillare soldi alle famiglie.. visto che dove abito le 6 guide non sono mai sufficienti e ti costringono a farne come minimo 15-16.. e la stessa storia si ripete in quasi tutte le scuole guida.. quindi questo cosa sta a significare???!!!!

          • 11 Settembre 2018 in 10:30
            Permalink

            Eh amico mio, cosa sta a significare? Che un cetriolo invisibile si sta facendo largo nel tuo orifizio posteriore e nessuno vuole impedirlo.

      • 26 Maggio 2017 in 16:45
        Permalink

        dovresti informarti meglio, lesame adesso dura 45 minuti con l’utilizzo di autostrade e strade extraurbane principali (superstrade per chi come te non lo sa) quindi io ti invito a portare un ragazzo con pochissima esperienza in autostrada a fargli fare pratica. se ne esci vivo lo manderai in autoscuola

        Risposta
  • 30 Novembre 2013 in 18:20
    Permalink

    che schifo!
    quindi 6 ore di guida certificate presso una scuola guida, in euro, piu o meno, a quant ammontano?

    Risposta
    • 1 Dicembre 2013 in 11:58
      Permalink

      beh, considerando un prezzo di 10 euro a guida,diciamo 120 euro, alle quali devi sommare il corso, perchè poi, chi è che prende la patente alla motorizzazione e fa le guide con la scuola guida? Io ai miei tempi ho pagato 100 euro esami alla motorizzazione teorico e pratico e 100 euro per affittare la macchina a doppio pedale per i 10 minuti dell’esame pratico (quella era la mini schifezza dell’epoca per far comunque lavorare la scuola guida). Oggi, mio fratello ha dovuto far tutto con la scuola guida ed ha pagato 400 / 450 euro. Giusto il doppio (ed era in promozione, super offerta etc..).

      Risposta
      • 1 Dicembre 2013 in 18:27
        Permalink

        Quindi se la prendessi in motorizzazione, per le guide spenderei su per giu 120€ x 12 guide da mezzora?
        + ovviamente i costi relativi alla motorizzazione?

        Risposta
        • 2 Dicembre 2013 in 12:05
          Permalink

          Beh, si. Costo della motorizzazione + Costo guide della scuola guida. Ma non so se la scuola guida ti lascia fare solo le guide obbligatorie: sono dei zozzi quelli

          Risposta
  • 13 Ottobre 2014 in 12:33
    Permalink

    Il problema non sono le 6 guide obbligatorie ma il fatto che per arrivarci alle cosidette 6 guide certe sutoscuole ti fanno fare 1000 guide con la scusa che non sei pronto per andare in autostrada.

    Io ad esempio sapevo guidare ma l’isttrutore dell’autoscuola non m i facceva fare le guide obbligatorie (noturne, extra e austrada) perché diceva che io non ero pronta. Dopo aver pagato una barca di soldi (25 euro/guida) sono andata ad un’altra e dopo 2 lezioni per capire come guidavo m’hanno portato subito a fare le 6 obbligatorie. Il problema è che con queste tempistiche ho avuto solo 1 opportunità di dare l’esame quindi tesissima perché se andava male avrei dovuto iniziare tutto da capo.

    Per fortuna è andata benissimo ma è stato una brutto periodo. Il consiglio che posso dare ai ragazzi è di fare molte lezioni in posti sperduti con genitori e parenti e solo dopo scriversi in autoscuola altrimenti è necessario vendere una casa per avere la patente.

    E poi che cazzata!! Ma se uno non è sicuro per andarci da solo in autostrada ma è ovvio che non ci va!! Metterà come tanti una P attacato al vetrod ella macchina e farà le stradine vicino casa e man mano andrà più lontano, e poi quanti patentati da più di 10 anni guidano di mer** in autostrada e non solo e hanno anche la faccia come il cu** di suonare???

    Risposta
    • 26 Maggio 2017 in 16:49
      Permalink

      si fate le guide in posti sperduti cosi quando entrate nel traffico fate i disastri che si vedono in giro. lasciate perdere e se tu hai avuto una brutta esperienza a scuola forse non e’ solo colpa degli istruttori

      Risposta
  • 26 Novembre 2014 in 19:55
    Permalink

    L’ennesima coltellata piantata nelle spalle agli italiani, come sempre infarcita e inzuccherata da buoni propositi e buon senso assolutamente falsi. Almeno mi infilassero quel coltello dicendomi la verità, ma perché.. in fin dei conti, sti cazzi..

    Risposta
  • Pingback:Droni fuorilegge: nuovi modi per multare gli italiani | Blog Ecomostro

  • 30 Marzo 2016 in 19:36
    Permalink

    Al mio compagno è stata revocata la patente tempo fa (nessun incidente). Ora, scaduta la revoca ha rifatto l’esame di teoria, promosso, e ha prenotato l’esame di pratica… assurdo ma vero, deve fare le sei guide obbligatorie nonostante lui la patente l’abbia avuta per anni!
    150 euro da BUTTATI che si sommano ai 500 per esami e iscrizioni… il colmo.

    Risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.