Voglio viaggiare senza pensieri

A volte parlare di organizzare viaggi è come dare un esame, al solo parlarne porta stress. Sono sicuro che al 99% potete condividere almeno in parte questo mio pensiero; o meglio, quello che era il mio pensiero. Se avete intenzione di andare in vacanza quest’anno, ecco ritrovato un altro buon motivo per leggere fino in fondo questo articolo.

Non è tanto importante dove si va, quanto “con chi” e “a fare cosa”: è stato con questo pensiero che ho scoperto, per caso, il Blog di Viaggi Spensierati. Ritengo particolarmente valida l’ idea e il modo in cui è stata realizzata, per queste ragioni:

  • Il “diario di viaggio”.
    Ho letto il blog, le opinioni e visto le foto delle altre persone che sono state in quei posti esotici e lontanissimi. Mi ha colpito il coinvolgimento di tutti nel condividere le proprie esperienze e quanto le spiagge, le sere, e i paesaggi mi fossero così vicine attraverso i racconti degli altri ragazzi, più o meno della mia stessa età.
  • I “Compagni di viaggio”.
    E’ la grande idea di Viaggi Spensierati. Si tratta di un “tour operator”, certamente. Ma quello che conta è il modo in cui fa quello che fa. Ho scoperto che ci sono tante, ma tante persone che desiderano fare viaggi in comitiva, partire all’esplorazione e fare nuove amicizie. E’ questo il senso della magnifica idea di Marco ed Eleonora e del loro sito web. Viaggi in comitive del tutto nuove, ragazzi e ragazze con la voglia di divertirsi e stare insieme. Di conoscersi attraverso la rete, infine incontrarsi per partire e star via per un po’.
  • “Esperienze Personalizzate”.
    Ogni itinerario è unico. Qualsiasi pacchetto di viaggio può essere modificato per renderlo più gradevole rispetto i propri desideri.

Non so se anche qualcun’altro offre questo tipo di servizi. Ma quando ho conosciuto il blog, il sito, gli utenti e le loro storie, ho ritenuto doveroso farli conoscere anche ad altri. Vi consiglio dunque, prima di prenotare la prima stupidata che vi capita sotto il mouse, di dargli almeno uno sguardo. [link sito viaggi]

Bon Voyage

ecomostro

Combatto per la gioia del lettore, trapassando le infide insidie della scrittura e crogiolandomi in un finale agrodolce.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.