Yotobi : ti vogliamo bene

yotobi shock

In questo fausto giorno pasquale ho pensato di spedere gratuitamente due parole su Yotobi, ventitreenne torinese, appassionato di film. Chi di voi non lo conosce (ovvero una ristrettissima minoranza, probabilmente anziani e vecchiette) sappia che parliamo di uno youtuber di eccezionale spessore, i suoi video sono stati visti 44 milioni di volte ed hai più di 600.000 iscritti.Una visibilità che youtube ripaga tramite un misterioso contratto di provvigione di cui noi altri sappiamo poco e nulla.

Personalmente : voglio bene a Yotobi e condivido il suo odio per le parrucche. Adoro ascoltare le sue opinione forbite sulla Asylum e mi piacciono i “so bad its so good” benchè non abbia mai visto ( ne intenda farlo) quei film orrendi oggetto delle recenzioni. Ritengo sia un ragazzo simpatico e sono abbastanza convinto che la sua passione per le video-recensioni non sia venale. Riporto qui di seguito uno dei piccoli desideri di yotobi, giusto per farvi sentire la sua voce:

Mi piacerebbe provare a recitare, però solo su youtube perchè a teatro o comunque a livello serio non credo che riuscirei. Grazie a Skypocalypse per esempio, ho l’opportunità di farlo. Senza spoilerare nulla, se tutto va bene mi cimenterò anche come sceneggiatore sempre per youtube. Incrociamo le dita.

Dal lontano ottobre del 2006, giorno della nascita del suo canale, Yotobi è cresciuto e ci ha regalato moltissimi sorrisi, diventando un piccolo pezzetto della nostra quotidianeità. Per chi se lo stesse chiedendo: no, non è morto. Semplicemente sto parlando bene di lui!

Quello che non mi piace: gli insulti e le offese

Nonostante sia un batuffolino cuccioloso, yotobi è spesso stato oggetto di insulti e minacce. La metà proveniente da gente sciocca e superficiale; in gergo io li chiamo rompipalle gratuiti. L’altra metà è frutto di un sano opportunismo; giacchè insultare pubblicamente chi gode di una certa notorietà, ripaga con un pizzico di notorietà a sua volta. Il caso più eclatante, e a parer di chi scrive il più emblematico, è rappresentato dallo scambio di opinioni avvenute tra Yotobi e un certo Daniele A.

La vicenda, volendo riassumerla, consiste in questo: Daniele ha usato il nome di yotobi per fare un po’ di pubblicità ai suoi video, parlando con toni foschi e negativi della vita, della morte, di youtube e del perchè tutti ma proprio tutti lo odiano (come ben emerge leggendo i commenti sul suo profilo youtube) boicottando i suoi video di alto valore filosofico e intellettuale.

Durante una diretta in multivisione, nella quale era presente anche Daniele A., yotobi ha fatto presente che l’essere strumentalizzato per ottenere visualizzazioni non è carino. Inoltre, nel video, Daniele millantava certe oscure trame lobbistiche atte ad elevare yotobi e pochi altri fortunati al di sopra di grandi youtubers altrettanto meritevoli ma, ahimè, bisfrattati dal sistema. Inutile dire che youtube non organizza nulla di simile in quanto, essendo un mero algoritmo, si limita a promuovere ciò che già di per suo attrae.

La litigata e la relativa faccenda sono senz’altro divertenti e vi consiglio di guardarvele. Ma mi raccomando però di non fare visualizzazioni dei video di Daniele A., perchè sono brutti.

Vorrei concludere augurando buona pasqua a Yotobi, felice di poterlo vedere eventualmente al Comicon di Napoli di quest’anno.

ecomostro

Combatto per la gioia del lettore, trapassando le infide insidie della scrittura e crogiolandomi in un finale agrodolce.

2 pensieri riguardo “Yotobi : ti vogliamo bene

  • 16 Settembre 2014 in 20:28
    Permalink

    Ma poi l’hai incontrato al comicon 2014? Ci hai parlato? e che impressioni ne hai ricavato? Ne sei stato felice^^?

    Risposta
    • 18 Settembre 2014 in 12:25
      Permalink

      Mi spiace, sig.Vento, ma non ho mai incontrato yotobi nè sono andato al comicon. Attendo un invito dagli organizzatori del suddetto per il 2015.

      Risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.